Home_____Contatti_____Mappa del sito        
                     
   
           
                     
 

   
                     
                 
                   
               
      Prof. Mario Morbidi
     
      ________________________________________________________________________________________      
                   
       

LE FRATTURE
Per frattura si intende una interruzione della continuità di un segmento scheletrico (osseo o cartilagineo). L'esatto punto di interruzione del segmento scheletrico viene definito rima di frattura, mentre per focolaio di frattura si definisce la zona immediatamente circostante la rima di frattura. Classificazioni: sono basate sull'eziologia, sul meccanismo lesivo, sul numero di interruzioni, sulla sede scheletrica e sull'entità del danno.

Rispetto alla eziologia si distinguono:

Fratture Traumatiche quando un unico trauma efficace causa l'interruzione di un segmento scheletrico sano.
Fratture Patologiche quando un trauma di lieve entità, che normalmente non sarebbe sufficiente a causare l'interruzione di un osso, agisce su di un segmento scheletrico già minato da un processo patologico in atto o pregresso (fratture in sede di tumori, osteomieliti, ecc.). Vengono più correttamente definite come Fratture in ossa patologiche.
Fratture da durata o da fatica (le "stress fractures" degli Autori anglosassoni) quando reiterati microtraumi agiscono nel tempo su di un osso sano. Sono ben esemplificate dalle fratture delle ossa metatarsali nei maratoneti.

In base al meccanismo lesivo riconosciamo quattro tipi di frattura:

per flessione: il trauma provoca una variazione della normale curvatura dell'osso fino alla rottura.
per torsione.
per compressione: sono tipiche della colonna vertebrale ed il tessuto spugnoso durante il trauma viene schiacciato.
per strappamento: la trazione brusca sullo scheletro di un legamento o di un tendine provoca questo tipo di frattura.

In base al numero di interruzioni riconosciamo tre tipi di frattura:

unifocale,
bifocale,
pluriframmentate,
e le più gravi da scoppio.

in base alla sede scheletrica:

diafisaria,
metafisaria,
epifisaria.

in base all'eventuale spostamento riconosciamo due tipi di fratture:

composta: quando non vi è migrazione dei monconi o di frammenti
scomposta: quando i monconi o eventuali frammenti migrano
E' poi possibile descrivere le fratture con il termine di esposte quando l'osso viene a contatto con l'esterno (grave rischio di infezione).


Terapia:
La terapia è conservativa (gesso) nella maggior parte delle fratture composte mentre è chirurgica in quelle scomposte e/o esposte. Queste ultime, conducono spesso alle infezioni per contaminazione batterica. Modernamente si ternde a stabilizzare chirurgicamente la frattura con intervento detto di "osteosintesi", allo scopo di ottenere sia motilità attiva e passiva che carico il più prcocemente possibile. L'osteosintesi viene effettuata con i più disparati mezzi metallici come: viti, placche, chiodi, fili, etc.., sempre più sofisticati e studiati per una applicazione mininvasiva, cioé attraverso incisioni chirurgiche sempre più piccole per un minor trauma chirurgico.

 
 
Frattura isolata di ulna con rottura del mezzo di sintesi
ZOOM
ZOOM
Frattura isolata di ulna con rottura del mezzo di sintesi
ZOOM
ZOOM
Rimozione della placca rotta e sostituzione con placca a stabilità angolare, viti e OP 1 (OSIGRAF)
ZOOM
ZOOM
Risultato con perfetta guarigione a 6 mesi
 
 
Frattura di avambraccio
ZOOM
ZOOM
Frattura scomposta di Radio e Ulna
ZOOM
ZOOM
Riduzione di Osteosintesi con placca e viti. Si nota la guarigione con formazione di abbondante callo osseo
 
 
Frattura di gamba da trauma diretto, trattata in urgenza: gravissima necrosi cutanea
ZOOM
ZOOM
Frattura di gamba da trauma diretto, trattata in urgenza: gravissima necrosi cutanea
ZOOM
ZOOM
ZOOM
Quadro radiologico pervenuto alla mia osservazione
ZOOM
Quadro clinico dopo il "Debridement"
ZOOM
ZOOM
Quadro post operatorio dopo innesti cutanei
ZOOM
ZOOM
Ulteriore stabilizzazione della frattura con viti prossimali e guarigione del focolaio di frattura
ZOOM
Risultato finale
 
 
 
 
 
 
Femore - Frattura sottotrocanterica
ZOOM
ZOOM
Frattura scomposta sottotrocanterica del femore.
Osteosintesi con placca viti e cerchiaggi.
 
ZOOM
Visione in proiezione laterale
 
 
Femore - Frattura pertrocanterica
ZOOM
ZOOM
Fratture pertrocanterica istabile
Osteosintesi con vite-placca Martin e vite cannulata antirotante
 
 
Frattura scomposta terzo distale femore
ZOOM
ZOOM
Frattura scomposta terzo distale femore
 
ZOOM
ZOOM
Controllo post op. dopo osteosintesi con chiodo endomidollare retrogrado bloccato Stryker
 
 
Femore - Frattura transcervicale
ZOOM
Frattura transcervicale in paziente osteoporotico
 
ZOOM
ZOOM
Impianto di artoprotesi totale anca "all cemented" Exeter
 
 
Frattura a legno verde dell'antibraccio
ZOOM
ZOOM
Quadro RX prima del trattamento
Riduzione e immobilizzazione con apparecchio gessato
 
 
Frattura collo piede
ZOOM
ZOOM
Frattura malleolo peroneale e del "terzo malleolo"
 
ZOOM
ZOOM
Riduzione ed osteosintesi con placca e viti "Syntes"
 
 
 
 
 
 
Frattura diafisaria di femore in adolescente
Zoom
Frattura diafisaria di femore in paziente adolescente, trattamento in urgenza con fissatore esterno Orthofix.
 
Zoom
Mobilizzazione del fissatore con scomposizione della frattura dopo circa 2 mesi.
 
Zoom
Zoom
Nuova osteosintesi con fissatore ibrido
e nuova riduzione della frattura.
 
Zoom
Quadro clinico e quadro radiologico a consolidazione avvenuta, con rimozione del fissatore.
 
 
 
Frattura isolata del malleolo peroneale
Zoom
Zoom
Quadro radiologico di frattura del malleolo peroneale.
 
Zoom
Zoom
Una semplice, ma efficace, metodica di osteosintesi
con cerchiaggio dinamico.
 
 
 
Frattura lussazione spalla
Zoom
Zoom
Lussazione scapolo-omerale con frattura del trochite.
Riduzione della lussazione, ma permanenza della scomposizione del trochite.
 
Zoom
Zoom
Riduzione della frattura scomposta del trochite ed osteosintesi con viti canulate.
 
 
 
 
 
Chiodo gamma
Zoom
Zoom
Classica frattura pertrocanterica dx in paziente anziano ed osteoporotico.
Particolare della frattura pertrocanterica.
 
Zoom
Zoom
Frattura ridotta e trattata con osteosintesi con chiodo gamma.
Particolare radiografico in assiale.
 
 
Piatto tibiale
Grave frattura scomposta pluriframmentaria dell'emipiatto tibiale esterno.
Zoom
 
Zoom
Zoom
Valutazione in TAC nella visione antero-posteriore.
Valutazione in TAC nella visione latero-laterale.
 
Ricostruzione TAC 3d.
Zoom
 
Zoom
Zoom
Frattura ridotta e trattata con osteosintesi con ASNIS e placca EPIUNION con viti.
Particolare radiografico in laterale.
 
 
 
Trauma fratturativo del ginocchio
Zoom
Grave trauma fratturativo del ginocchio e del terzo superiore di gamba complicato da una sindrome compartimentale, già trattata con fasciotomia.
 
Zoom
Zoom
Frattura ridotta e trattata con osteosintesi con fissatore esterno ORTOFIX con montaggio ibrido ed osteosintesi con vite ASNIS: quadro radiologico.
 
Zoom
Aspetto clinico del trattamento.
 
Zoom
Risultato radiografico con consolidazione definitiva a 6 mesi dal trauma
 
Frattura esposta 3° distale gamba
Zoom
Frattura pluriframmentaria gravemente scomposta ed esposta di gamba, da notare anche una frattura composta del 3° malleolo tibiale.
 
Zoom
Trattamento della frattura del perone con placche a stabilità angolare Smith & Nephew, che data l'estensione del focolaio di frattura sono state applicate con un montaggio a giunta sovrapposta tra loro fissate con viti e cerchiaggi. La tibia è stata trattata con fissatore esterno ORTHOFIX con montaggio ibrido.
 
Zoom
Aspetto clinico del trattamento.
ZOOM
A trenta giorni rimozione del fissatore e osteosintesi endomidollare della tibia e placca per il perone
ZOOMZOOM
Quadro finale con perfetta guarigione dei focolai delle fratture
 
 
 
Distacco epifisario del Gomito
Zoom
Zoom
Distacco epifisario completo dell'epicondilo del gomito dx in bambino di anni 6.
Particolare radiografico in laterale.
 
Zoom
Zoom
Frattura ridotta e trattata con osteosintesi con fili di K.
Particolare radiografico in laterale.
 

 
Frattura su artoprotesi d'anca
Zoom
Zoom
Frattura su stelo di artoprotesi d'anca Exeter (Cementata).
Particolare radiografico in laterale.
 
Frattura trattata con placca e cerchiaggi.
Zoom

Fratture metatarsali
Zoom
Zoom
Frattura scomposta del terzo e composta del quarto metatarso.
Particolare radiografico dopo trattamento chirurgico con riduzione ed osteosintesi con fili di K a cielo chiuso.
 
 
 
 
 
Frattura sottotrocanterica femorale
ZOOM
ZOOM
Frattura scomposta traumatica per torsione del 3° superiore del femore (sottotrocanterica).
Trattamento con chiodo Gamma Long e cerchiaggi.

Frattura trimalleolare della caviglia
ZOOM
ZOOM
La così detta frattura trimalleolare su un trauma distorsivo della caviglia.
Trattamento chirurgico con osteosintesi con placca e viti per il malleolo peroneale e vite per il malleolo tibiale.

Frattura del polso
ZOOM
ZOOM
Grave frattura da scoppio dell'epifisi distale del radio.
Ulteriore proiezione rx che evidenzia scomposizione e pluriframmentarietà.
 
ZOOM
ZOOM
Riduzione ed osteosintesi con fissatore esterno.
Ulteriore proiezione rx ottimale l'allineamento e la stabilità.

Frattura patologica della Tibia
ZOOM
ZOOM
Metastasi multiple della tibia con frattura patologica.
Trattamento chirurgico con osteosintesi con chiodo endomidollare bloccato.

Frattura scomposta dell'Olecrano
Zoom
Zoom
Frattura scomposta dell'olecrano in Paziente affetta da
artrite reumatoide.
Riduzione della frattura ed osteosintesi con cerchiaggio dinamico.

Frattura dell'Omero
Zoom
Zoom
Frattura dell'omero in Paziente
gravemente osteoporotica.
Osteosintesi endomidollare bloccata con chiodo di Seidel.
 
 
 
Impingement fibroso collo piede post-traumatico trattato con toilette artroscopica.
ZOOM
 

 
Frattura scomposta epifisi distale radio trattata con placca e viti Smith&Nephew
ZOOM
 

 
Frattura scomposta di clavicola trattata con placca e viti Synthes
ZOOM
 

Frattura vertebrale a due livelli trattate con vertebroplastica
ZOOM
 
Frattura diafisaria di femore
Zoom
 

Osteosintesi endomidollare con chiodo T 2 Stryker ; perfetta consolidazione
Zoom
 

 
Frattura da scoppio terzo distale tibia
Zoom
 

Visione d'insieme dell'osteosintesi con fissatore esterno Orthofix a ponte
 
Quadro radiografico alla guarigione
 

Frattura scomposta spiroide terzo distale diafisi omero
 

Frattura del capitello radiale con diastasi del frammento
 
 
     
                   
   
   
   
  © Copyright 2008        
Mario Morbidi.com - Tutti i diritti riservati
 
                   
ZOOM ZOOM ZOOM